spurgo
Cerca

Acque Superficiali

Nell’ambito dei servizi di depurazione, come di studio e controllo dell’impatto ambientale, il laboratorio ECOOPERA esegue la ricerca dei parametri chimici e degli indici di contaminazione batterica mediante l'applicazione di metodiche riconosciute da enti quali APAT IRSA-CNR ( Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici), EPA (Enviromental Protection Agency) e UNI.

La contaminazione batterica nelle acque superficiali viene determinata secondo il metodo MPN (Most Probable Number, 1915) che rappresenta il sistema di interpretazione numerica dei risultati della ricerca dei coliformi e degli streptococchi mediante semina in tubi di fermentazione; tale metodo si basa sul presupposto che i microrganismi sono distribuiti nel campione in modo casuale.

Oltre alle indagini puntuali che forniscono informazioni molto dettagliate, ma non rappresentative della qualità dei corsi idrici superficiali,nel lungo periodo sono stati sviluppati metodi ed indicatori in grado di valutare o apprezzare la risposta biologica a turbative capaci di alterare per lunghi periodi la qualità di un ecosistema acquatico. Ormai da tempo i fenomeni di alterazione dei corsi d'acqua, vuoi per effetto della sottrazione di portate, vuoi per gli scarichi delle attività umane, richiedono che la qualità delle acque venga indagata, anche ai fini autorizzativi, attraverso lo studio della popolazione macrobentonica (IBE), della fauna ittica e dell'ecotono ripariale (IFF).

Queste indagini vengono richieste soprattutto a supporto di studi di idrobiologia dei corsi d’acqua finalizzati ad accertare l’effetto causato da utilizzi idrici che alterano le portate naturali.

 


Prelievi per analisi delle acque superficiali

VEDI TUTTE News
Richiedi Info

Se desideri ricevere maggiori informazioni sui servizi di Ecoopera compila i campi del form seguente.