spurgo
Cerca

OBBLIGO DI ADEGUAMENTO DELLA CARATTERIZZAZIONE E CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

09/05/2018

CIRCOLARE ECOOPERA
Importante novità nella normativa ambientale.



ENTRATA IN VIGORE DEL REGOLAMENTO UE 997/2017 IN MODIFICA AL REG. UE 1272/2008 (CLP). ADEGUAMENTO DELLA CARATTERIZZAZIONE E CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI.

 

Dal giorno 05/07/2018 entrerà in vigore il regolamento UE 2017/997 che modifica l’allegato III della direttiva 2008/98/CE relativa alla classificazione dei rifiuti. Di conseguenza sarà necessario effettuare una nuova caratterizzazione e classificazione dei rifiuti speciali prodotto dall'Azienda, ai sensi di tale regolamento e in particolare relativamente alla caratteristica HP14 "Ecotossico". Le nuove disposizioni saranno generalmente più restrittive e la loro applicazione farà sì che verranno classificati con la caratteristica di pericolo HP14 molti rifiuti ai quali oggi tale frase di rischio non è da attribuire. 

Conseguentemente molti rifiuti, che ad oggi sono classificati come NON PERICOLOSI, potrebbero diventare PERICOLOSI a partire dal 5 luglio 2018.

In ogni caso, entro tale data, DOVRANNO ESSERE RICLASSIFICATI TUTTI I RIFIUTI.

Inoltre ricordiamo che non saranno ritenute più valide dagli impianti di smaltimento/recupero le analisi chimiche antecedenti il 1°Marzo 2018

Considerato la complessità delle norme in questione, per aiutare i propri Clienti in questa attività di aggiornamento normativo, ECOOPERA s.c.metterà in campo la propria organizzazione a supporto della Clientela. E in particolare il proprio staff tecnico e di consulenti ambientali di provata esperienza, al fine di fornire servizi qualificati quali:
ANALISI CHIMICHE DI CLASSIFICAZIONE E DI CARATTERIZZAZIONE RIFIUTI;
CAMPIONAMENTI RIFIUTI AL FINE DELLE ANALISI PRESSO LA SEDE DEL CLIENTE;
CONSULENZA PER LA CLASSIFICAZIONE E LE RELATIVE MODALITÀ DI TRASPORTO DEI RIFIUTI, ANCHE AI FINI DEL RISPETTO DELLA NORMATIVA A.D.R.;
RACCOLTA, TRASPORTO, STOCCAGGIO E SMALTIMENTO FINALE DEI RIFIUTI.

Il nostro Ufficio Tecnico è a disposizione per ulteriori dettagli ed approfondimenti.

Inviate le vostre richieste al seguente indirizzo mail:

assistenzaclienti@ecoopera.coop

Oppure contattate direttamente i nostri tecnici al:

345.0682604

 

APPROFONDIMENTI TECNICI


Le valutazioni rispetto alla caratteristica di pericolosità HP14 dovranno essere riviste rispetto agli attuali criteri che seguono la modalità A.D.R. per la classe 9, disciplinate dalla legge 6 agosto 2015,n.125. Pertanto, i produttori e i gestori di rifiuti dovranno effettuare più attente valutazioni in relazione alla classificazione e alla destinazione dei rifiuti, in particolare quelli contenenti metalli pesanti e idrocarburi. Inoltre si renderà necessario verificare le modalità di trasporto in regime A.D.R.

L’applicazione del Regolamento 2017/997 comporterà che rifiuti attualmente classificati come pericolosi, non lo saranno più e viceversa. Si potranno verificare le seguenti diverse condizioni: 

1) Rifiuto ecotossico secondo l’ADR che rimane ecotossico anche secondo il Regolamento 997/2017; 

2) Rifiuto ecotossico secondo l’ADR che non è (più) ecotossico secondo il Regolamento 997/2017; 

3) Rifiuto non ecotossico secondo l’ADR che rimane non ecotossico anche secondo il Regolamento 997/2017; 

4) Rifiuto non ecotossico secondo l’ADR che acquisisce la caratteristica di ecotossico secondo il Regolamento 997/2017.
 
Inoltre, in funzione dell’applicazione dal 1° marzo 2018 dell’aggiornamento del CLP (Regolamento per la Classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele), si potranno verificare anche le seguenti ulteriori situazioni: 

5) Rifiuto non ecotossico secondo l’ADR fino al 28 febbraio 2018, diventato eco tossico per effetto delle modifiche al CLP dal 1 marzo 2018 che rimane ecotossico anche secondo il Regolamento 997/2017; 

6) Rifiuto non ecotossico secondo l’ADR fino al 28 febbraio 2018, diventato ecotossico per effetto delle modifiche al CLP dal 1 marzo 2018 che non è più ecotossico secondo il Regolamento 997/2017. 

 

RESTIAMO A DISPOSIZIONE PER QUALSIASI ESIGENZA DELLA CLIENTELA.

Torna alla lista news