spurgo
Cerca

4 APRILE 2019 - LA DEMOLIZIONE CHE CREA VALORE: CASI E POLICY

14/03/2019

Perché scegliere la demolizione selettiva per l’abbattimento o la conversione di un immobile? Quali sono i vantaggi? E dal punto di vista legislativo a che punto siamo? Sono queste alcune delle domande a cui sarà possibile trovare risposta nel Club di REbuild organizzato con Ecoopera a Trento (Grand Hotel Trento- piazza Dante) giovedì 4 aprile dalle ore 14.00. 


La demolizione selettiva è basata su attività sequenziali attentamente pianificate che separano e ordinano i materiali che costituiscono un edificio. Con lo strip-out (demolizione selettiva) demolire significa entrare in un’ottica circolare che ottimizza la raccolta di qualità, aumentando il riciclo e il riutilizzo dei materiali. 
Non mancano i vantaggi, primo tra tutti la sicurezza: entrare alla cieca e abbattere senza conoscere a fondo le componenti di un edificio può essere rischioso; ci possono, infatti, essere componenti che durante la demolizione innescano esplosioni o possono essere rilasciate nell'atmosfera sostanze chimiche pericolose. Lo strip-out prevede una fase iniziale di analisi approfondita dell’edificio, per portare allo scoperto eventuali componenti potenzialmente pericolose e conseguentemente mettere in atto le procedure più corrette per smaltirle in modo sicuro, prima di procedere con la demolizione. 
Altro vantaggio innegabile è la riduzione degli sprechi e, dunque, la salvaguardia dell’ambiente: la demolizione selettiva recupera parti e componenti riciclabili o riutilizzabili, nulla viene sprecato, e perciò finisce nelle discariche minor quantitativo di materiale.  È sempre una scelta ideale sia che si tratti del totale abbattimento dell’immobile, sia in caso di conversione/estensione di una o più parti o il miglioramento dello stato di salute dello stesso.
I costi nella sostanza si equivalgono rispetto alle demolizioni tradizionali: il maggiore impegno viene compensato dagli innegabili vantaggi economico – ambientali: riutilizzo dei materiali di scarto; valorizzazione economica di taluni sottoprodotti; diminuzione dei rifiuti da conferire a discarica; risparmio di nuove materie prime e conseguente energia necessaria a produrle; riduzione dei costi di trasporto ed ottenimento di materiali omogenei di maggior qualità.

Per conoscere il programma nel dettaglio e iscriverti : http://www.rebuilditalia.it/it/club-partner-rebuild/club-partner-elenco/economia-circolare-nelle-costruzioni-19/ 


Torna alla lista news