spurgo
Cerca

FORMAZIONE GRATUITA PER LA TUA AZIENDA

30/04/2019

“Non perdere l’opportunità di utilizzare le risorse che hai accantonato sul Fondo Paritetico Interprofessionale!

“Verifica la tua iscrizione e le risorse accantonate, prima che diventino indisponibili. Ti accompagniamo noi!”





Tutti i mesi, con il pagamento dei contributi obbligatori, le aziende versano una quota - corrispondente allo 0,30% della retribuzione dei lavoratori - all'INPS come "contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria". Da alcuni anni, è possibile per le aziende scegliere a chi destinare lo "0,30%", se all'INPS oppure ai Fondi Interprofessionali. Se si fa questa seconda scelta, senza nessun onere aggiuntivo e senza nessun vincolo è possibile richiedere di ricevere - in cambio - formazione per i propri lavoratori. Sempre più aziende, scelgono di non sprecare il proprio 0,30% e di destinarlo ad un Fondo Interprofessionale per poter ricevere Formazione finanziata. I Fondi possono finanziare in tutto o in parte piani formativi aziendali, territoriali, settoriali o individuali condivisi tra le parti sociali, attenendosi al criterio della redistribuzione delle risorse versate dalle aziende aderenti a ciascuno di essi e al principio della trasparenza.

1.  Cosa sono i Fondi Paritetici Interprofessionali?

I Fondi Paritetici Interprofessionali sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni sindacali e finalizzati alla promozione di attività di formazione rivolte ai lavoratori occupati. Sono autorizzati a raccogliere lo 0,30% versato all’INPS e a ridistribuirlo tra i loro iscritti.
Destinando lo 0,30% a un Fondo Interprofessionale, l’azienda avrà la garanzia che quanto versato - per obbligo - le possa ritornare in azioni formative volte a qualificare - in piena sintonia con le proprie strategie aziendali - i lavoratori dipendenti.

2. Quali sono i vantaggi? 

L’adesione è libera e gratuita. Aderire a un Fondo Interprofessionale comporta numerosi vantaggi, tra i quali:

- accrescere la competitività dell’impresa;
- ridurre i costi aziendali sostenuti per la formazione;
- partecipare attivamente a iniziative formative adeguate ai bisogni e alla realtà dimensionale dell’impresa;
- soddisfare le proprie esigenze formative;
- consolidare la capacità dell’azienda di trovare nuovi sbocchi nel mercato, grazie all’aumento di know-howconseguente alla valorizzazione professionale dei dipendenti.

Le imprese possono aderire liberamente al Fondo Interprofessionale che preferiscono. Solitamente l’adesione avviene sulla base del settore di appartenenza (agricoltura, industria, terziario, bancario) o dell’appartenenza a un’organizzazione di rappresentanza che ha promosso il Fondo stesso. Ogni datore di lavoro può aderire solamente ad un unico Fondo per tutti i dipendenti soggetti alla medesima forma contrattuale. L’adesione può essere effettuata anche a un Fondo rivolto a un settore diverso da quello di appartenenza. Fa eccezione il personale dirigente per il quale operano specifici Fondi.

3.  Come aderire?

L’azienda per verificare se è iscritta ad un Fondo può consultare il proprio “Cassetto Previdenziale”, che consente di visionare le informazioni previdenziali INPS, inclusa l’adesione al Fondo Interprofessionale.
Se l’azienda non è ancora iscritta ad un Fondo, l’adesione è semplice, libera e gratuita: basta segnalare la scelta una sola volta sulla denuncia aziendale mensile del flusso UNIEMENS indicando la sigla del Fondo scelto. Così facendo, il contributo dello 0,30% del monte salari del personale dipendente, che viene già versato obbligatoriamente ogni mese dal datore di lavoro per obbligo di legge, verrà destinato al Fondo, senza nessun costo aggiuntivo. L’adesione al Fondo, tramite la denuncia aziendale mensile del flusso UNIEMENS, può essere effettuata direttamente dal datore di lavoro o tramite uno studio di consulenza del lavoro.
E’ possibile anche lo spostamento da un Fondo all’altro, revocando il Fondo precedente e contestualmente aderendo al nuovo Fondo, sempre attraverso la compilazione della denuncia aziendale mensile del flusso UNIEMENS.
Per poter visualizzare l’ammontare delle risorse disponibili accantonate, l’azienda dovrà registrarsi sul portale del Fondo al quale ha aderito e richiedere login e password per accedere alla propria area riservata.

4. Scopri i principali fondi interprofessionali cliccando qui.



Per maggiori informazioni:

Scrivi
a formazione@seaconsulenze.it o chiama lo 0461.433433
Torna alla lista news